Autori Vari | Attraverso passaggi

Racconti, fotografie e dialoghi che mettono l’uomo al centro della storia. Sono linguaggi diversi che coabitano, si cercano, si confrontano e si completano. È la vicenda umana che mostra e definisce il quotidiano fatto di avvenimenti, alcuni belli altri meno ma sempre autentici. È l’uomo interpretato in spazi utopici in definizione. Si tratta proprio di passaggi, ovverosia scene, fotogrammi e sintonie concentrate in un tempo in continuo divenire. È esposizione raffinata e colta di avventure, confessioni, intimità. Ecco, qui si raccontano sentimenti, emozioni, percezioni. Non ci sono mai indifferenza, negligenza, insofferenza. È la sensibilità che attraversa i tanti universi che albergano e convergono in questo annuario. È la realtà attraverso le sue fantasticherie che si pone con il gusto colto e multicolore dei suoi narratori. In quest’isola del probabile, del desiderio e del volere esistere ventuno racconti come altrettante cronache del reale mescolano allucinazioni e meraviglie, umori e passioni. È il senso della vita.

 

progetto grafico: Mattia Piano
foto di copertina: Al Careri

illustrazioni: Kain Malcovich
redazione e impaginazione: Malicuvata
pagine: 216
formato: 13×19
I edizione gennaio 2011
PDF free download

*

racconti | francesco locane dario falconi simone rossi marco mazzucchelli alfio génitron jacopo nacci  chiara reali marco montanaro elena marinelli marco visinoni fabrizio gabrielli jacopo cirillo marta casarini

fotografie | simona pinna manuela marceddu simone lisci sig mustache

dialoghi | ugo coppari sasha tsinski gianni tetti fabrizio gabrielli marta casarini gabriele dadati lorenzo mari claudio morandini antonio tirelli dario falconi


Vanni Santoni e Fabrizio Gabrielli a Passaggi per il bosco 2012

mercoledì 25 luglio 012
19H | libreria mieleamaro, via manno 88, cagliari
Vanni Santoni e Fabrizio Gabrielli | Le sforbiciate di Roberto Baggio
Ognuno di noi ha un ricordo di Roberto Baggio. Un ricordo che per vent’anni si è intrecciato alle nostre vite. Gol dopo gol. Mondiale dopo mondiale. E ognuno ha il suo Baggio. Per questo, una biografia non basta: per raccontare Baggio serve un romanzo. E servono due autori pieni di amore, per seguire le orme di Baggio da Firenze a Torino, da Milano a Bologna, da Brescia fino a Vicenza e Caldogno, dove tutto è cominciato. Questo è un viaggio alla ricerca del calciatore, dell’uomo, dell’icona, attraverso vent’anni di storia del calcio e dell’Italia.
Ma non di soli Baggio, è fatta una squadra. Ci sono i campioni. E ci sono i gregari. Gli outsider. I borderliners. I protagonisti di Sforbiciate.
Ogni sforbiciata è la narrazione di incroci imprevisti e imprevedibili, giocate inaudite, retroscena inediti.
Centravanti che segnano goal di tacco ai derby, crist’in croce che sembrano voler parare i peccati del mondo, partigiani che sanno già come giocare la palla prim´ancora che gli arrivi tra i piedi.
Epopee popolari intagliate sulla traversa, rovesciate dettate e dittatori rovesciati, prodezze da fuori area e assolo di Django Reinhardt, pennellate di Dalì e Gauguin, cori da stadio con la voce acuta di Caterinetta Lescano, le mirabìlie del calcio negli occhi vispi di Gagarin e in quelli tristi di Pertini prima d’essere deportato a Santo Stefano.
Narrazioni in cui la vera protagonista è l’umanità tutta, con le sue mille sfaccettature, i suoi mille caratteri diversi, miscelati da quell’unica passione capace ancora di trasformare una vita in leggenda.

Vanni Santoni e Matteo Salimbeni, L’ascensione di Roberto Baggio (Mattioli 1885)
Fabrizio Gabrielli, Sforbiciate (Piano B edizioni)
Introduce: Gianni Zanata


fabrizio gabrielli a cagliari – storie di pallone ma anche no

28_02_012
h. 19.00 | libreria mieleamaro, via manno 88 – cagliari
Fabrizio Gabrielli, Sforbiciate. Storie di pallone ma anche no (Piano B edizioni)
introduce: gruppo opìfice

Fraseggi, fuori area e fuori fuoco, in cui il gioco del calcio si fa metafora della vita e la vita grimaldello interpretativo del calcio: storie semivere di uomini colti nell’istante in cui sono stati calciatori, presidenti, tifosi, pei quali un´entrata in scivolata del Destino ha significato fine della carriera. O gloria imperitura.
Ogni sforbiciata è la narrazione di incroci imprevisti e imprevedibili, giocate inaudite, retroscena inediti.

Il volume è arricchito da un racconto di Davide Enia e da 16 illustrazioni originali dell’artista argentino Maximiliano Chimuris; il progetto grafico è di Cosimo Lorenzo Pancini, fondatore e guru di Studio KmZero, il più importante studio grafico fiorentino.

h. 21.30 | caffé barcellona, via barcellona 84 – cagliari
Letture pubbliche dalle Sforbiciate di Fabrizio Gabrielli (Piano B edizioni)

Guardare, sentire, narrare di calcio: roma liverpool uno a uno, sconfitte pareggiate e altre prodezze da fuori area. Centravanti di sfondamento e centravanti che sfondano il mento. Quattrotretré e fraseggi fuori fuoco. Storie di uomini prima che futbolisti. Storie di calcio; ma anche no. Narrazioni da Sforbiciate.

[web: fabrizio gabrielli site]


Malazeni [un piccolo rumore ogni giorno]

venerdì 11 febbraio

20 | circus delire – attraverso passaggi di periferie

letture da Racconti di periferie (malicuvata, 2010) e Attraverso passaggi (malicuvata, 2011)

racconti: fabrizio gabrielli, simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, marco mazzucchelli, chiara reali, francesco locane, jacopo nacci, marta casarini

musiche: simone rossi e fabrizio bicio chinaglia

21 | cucine povere del mondo

domenica 13 febbraio

17 | Apertura

18 | cinemalazeni | 2010 – un documentario di Mario Genevini

2010 è un documentario di creazione che ha per tema il futuro e si presenta come un viaggio/indagine per cercare (nel presente) i germogli di ciò che sarà, e per trovare un’immagine simbolica, la propria immagine interiore del futuro.

Lungo il tragitto abbiamo incontrato lo scrittore italiano Giorgio Vasta, che ci ha parlato delle narrazioni e del loro potere di pre-visione, l’antropologa e pittrice Roberta Ragona sul movimento della Decrescita, e ancora sui problemi del diritto d’autore e sui meccanismi della cultura. Martina Corradi e Patrick Aleotti ci hanno raccontato come vestiremo le prossime stagioni e infine Cristine ci ha parlato del luogo in cui vive: Solar City, quartiere di Linz, Austria, che esiste da soli cinque anni ed è una delle più importanti esperienze architettoniche nel campo della bioedilizia e sul concetto di casa attiva.

Interventi di: Mario Genevini e Roberta Ragona

20 | apericinema | collettivomostudio

Displaced Manifesto

è solo attraverso il ribaltamento della definizione di senso comune che si può cercare di dare forma a una condizione che per sua stessa natura è contraddistinta dall’imprevedibilità.

2010 collettivomostudio

I due del piano di sopra

ispirato all’immaginazione surrealista di Ciprì e Maresco, il cortometraggio è composto da 4 mini episodi: ansia, io, attesa e verità svelate.

2008 collettivomostudio

Live I due del piano di sopra

21 | cucine povere del mondo


Dalla A allo Zammù:: Katacrasfò

giovedì 10 febbraio h. 21.30
Katacrasfò di e con Fabrizio Gabrielli

Barre ad incastro, birre, inchiostro. E sforbiciate.
Letture scelte, per voce e sigarèlli.
Nei tempi regolamentari, assaggio rigorosamente unplugged del live picsciur sciò del katacrascio.
Nei supplementari, storie di calcio, di strada, di calcio in strada e di calci in culo.
Inedito: di rigore.

Zammù Libreria
Via Saragozza 32/a – BOLOGNA
telefono: 051330303 sito
web: myspace.com/zammu – malicuvata.wordpress.comwww.malicuvata.it
e-mail: zammu@tiscali.it –  malicuvata@gmail.com


Circus Delire: Attraverso passaggi di periferie

venerdì 11 febbraio
malazeni , via mascarella, 84/d – bologna
20 | circus delire: attraverso passaggi di periferie


letture da Racconti di periferie (malicuvata, 2010) e Attraverso passaggi (malicuvata, 2011)
racconti di: fabrizio gabrielli, simone rossi, dario falconi, alfio génitron, marco visinoni, elena marinelli, chiara reali, marco mazzucchelli, francesco locane, marta casarini, jacopo nacci
musiche di: simone rossi e fabrizio bicio chinaglia

 

sabato 12 febbraio h. 18.00

la cité – libreriacafé, borgo san frediano, 20r – firenze
circus delire: attraverso passaggi di periferie


letture da Racconti di periferie (malicuvata, 2010) e Attraverso passaggi (malicuvata, 2011)
racconti di: fabrizio gabrielli, dario falconi, simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, chiara reali, marta casarini
musiche di: simone rossi e fabrizio bicio chinaglia
incursioni avanguardiste e live painting: collettivomensa

 

Racconti di periferie è il progetto letterario di Gruppo Opìfice legato al festival di lettere Passaggi per il bosco, svoltosi a Cagliari nel 2009. Abbandono, Oblio, Deserto. Tutto da farsi per poi ritornare, passare al bosco attraverso racconti di periferie (abbandonate e desertiche).

Attraverso passaggi è l’annuario di Casa Lettrice Malicuvata: racconti, dialoghi, fotografie, illustrazioni, elaborazioni grafiche, linguaggi che coabitano, si cercano, si confrontano e si completano. è la vicenda umana che mostra e definisce il quotidiano fatto di avvenimenti, l’uomo interpretato in spazi utopici in definizione.


15eVENTI – il malazeniLAB

malazeni
cartura
malicuvata
presentano

15eVENTI
il malazeniLAB

[un piccolo rumore ogni giorno]
caffè racconti the film aperitivo fumetti cena musica
caffè riviste the teatro aperitivo marionette cena laboratori
caffè cucine povere the fotografia aperitivo cambiolibro cena rumori

mercoledì 15 dicembre 010
h. 17 | prove con the

h. 19 | aperitivo malazeni

h. 20 | circus delire: attraverso passaggi di periferie

letture da Racconti di periferie (2010) e Attraverso passaggi (2011)
racconti di: dario falconi, simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, chiara reali, marta casarini, marco montanaro, jacopo cirillo, fabrizio gabrielli, marco visinoni

letture di: massimiliano chiamenti, carlo palizzi, elena marinelli, chiara reali, marta casarini
musiche di: simone rossi

h. 21 | cucine povere del mondo

via mascarella, 84/d
bologna
malazenilab@gmail.com


Passaggi per il bosco 010 :: il programma

non volere è potere
(ri)conoscersi nell’altro da sé, nel luogo e financo nel ruolo
ipotizzare una volontà negativa e farne impero interiore

*

passaggi per il bosco010 | non volere è potere
programma


mercoledì 28 luglio 010
canone inverso – cagliari | h. 22.00
Dal bosco alla periferia: racconti, illustrazioni, musiche

letture pubbliche dal libro Racconti di periferie (Casa Lettrice Malicuvata) a cura di Gruppo Opìfice
racconti di: simone rossi, aventino loi, elena marinelli, ugo coppari, dario falconi
musiche di: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

giovedì 29 luglio 010
libreria mieleamaro – cagliari | h. 19.00
Fabrizio Gabrielli, Katacrash, Prospettiva editrice – Brain gnu

Tra assessorucoli e sindachetti dal pugno di ferro e gilet di paillettes, madri prone al decoupage, concupibili profe di francese ed arrembaggi all’hiphoppica arma bianca, joints e varani di Komodo custoditi in teca, innamoramenti, tradimenti, milioni di topi e vendette servite tutt’altro che fredde, tre giovanotti infottati con la doppia acca vivono la formazione deformata nel destino di una generazione degenere. Finché non arriverà il momento del fragoroso crollo. Fin quando non sarà Katacrash.
introducono: elena marinelli e grigi bolero
musiche: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)

canone inverso – cagliari |  h. 22.00
simone rossi, sbriciolu(na)glio

un raccolto postumo. un piccolo caso editoriale. ma anche no. dentro c’è cugino Lubitch, Angie, Gianluca, gli elefanti, le patate, i cani, Bartulò, Skip James, due ladri, Antonin Artaud, Tom Waits, Johnny Cash, una che fuma, una con due tette così, una senza due dita, i Radiohead, Bill Evans, l’aceto, la luna.
musiche: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

venerdì 30 luglio 010
libreria mieleamaro – cagliari | h. 19.00
Mobilità del luogo. Solo due libri a confronto

Ugo Coppari, Limbo mobile, Morlacchi editore
Siamo morti bambini e, cosa ancora più angosciante, siamo morti colpevoli. Si diceva che le anime morte bambine galleggino in questo limbo, e che non possano accedere al paradiso perché non avendo avuto il tempo e la possibilità di espiare i propri peccati nel proprio percorso di vita, sono rimasti macchiati per l’eternità. E tutto ciò ha dell’incredibile: come se venissi arrestato ancor prima di tentare una rapina. E magari solo perché avevo un passamontagna in auto. E se ti dico che in realtà faceva solo freddo?
Marco Visinoni, Apocalypse wow, Unibook.com
Apocalypse wow è un intreccio di nove storie unite dal filo conduttore della Fine. Fine non solo come morte, ma come ora decisiva per rialzarsi o crollare definitivamente. Mi piace scrivere di qualcuno che si trova alle prese con l’ultim’ora: in Apocalypse Wow c’è chi lotta per sopravvivere e c’è chi scivola nel baratro.
Introduce: Gualtiero Onìda

canone inverso – cagliari | h. 22.00
Bolero costretto
sono io a pensare, no; sono io a parlare, no; sono io a decidere, no. obbligati a seguire una direzione con gli occhi bassi sui passi. obbligati financo (d)a una direzione obliqua.

di e con Carlo Palizzi e Simone Rossi
musiche di: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

sabato 31 luglio 010
libreria mieleamaro – cagliari | h. 19.00
Gianni Tetti, I cani là fuori, Neo edizioni

È la fame di un’umanità che non riesce a far tacere la propria parte selvaggia, animale. Vite sospese in un mondo in cui gli uomini appaiono come lupi, come predatori e prede, come cacciatori e cacciati. Le voci dei personaggi sono latrati che si alzano dagli angoli intimi e nascosti di una città che non ha nome, in un’armonia che è insieme buia e accecante. I cani là fuori parla di tutto questo e dice che Gianni Tetti è un narratore puro, di quelli difficili da trovare.
introducono: giovanni curreli e fabrizio gabrielli

stentadì – quartucciu | h. 22.00
Proiezione del video Il bosco di Alessandro Sanna (regia di Damiano Agosti, musiche Elisha Gray) prodotto da Leopoldo Bloom

cena fredda: 10 euro a persona
cena fredda + libro (racconti di periferie o quaderno di opìfice): 15 euro
posti disponibili: 20
a seguire
Dal bosco alla periferia: racconti, illustrazioni, musiche
Acustiche letture sottovoce da Racconti di periferie (Casa Lettrice Malicuvata) a cura di Gruppo Opìfice

racconti di: marco visinoni, fabio medda, gianluca morozzi, gianni usai, gianfranco franchi, simone rossi
musiche di: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

domenica 1 agosto 010
stentadì – quartucciu | h. 18.00
Il mio dire. Dialogo sulla poesia a cura di Alberto Masala

costo laboratorio a persona: 10 euro
posti disponibili 12

stentadì – quartucciu | h. 21.00
cena fredda + reading: 10 euro
cena fredda + reading + libro (racconti di periferie o quaderno di opifice): 15 euro
posti disponibili: 20

stentadì – quartucciu | h. 22.00
reading di Alberto Masala da Alfabeto di strade (Maestrale)

Alfabeto di strade è uno scrigno di sorprese e un territorio di raffinatezze senza sussiego. Se dovessi pensare alle radici su cui si innerva questa raccolta direi: semplicità e sobrietà. Quelle qualità, cioè, che in scrittura significano affrontare il problema de visu. Viviamo in un paese che millanta di essere nutrito e corroborato dalla poesia e troppo spesso confonde la canzonetta col far versi. [Marcello Fois]
illustrazioni live di Luca Congia

*

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere :: luoghi
canone inverso, via sant’alenixedda 111, galleria ormus – cagliari
libreria mieleamaro, via manno 88 – cagliari
stentadì, via antonio ballero 13 – quartucciu

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere :: collaborazioni
malicuvata – bologna
dogon – review
stentadì – quartucciu
libreria mieleamaro – cagliari
canone inverso – cagliari
amici di viviana – cagliari

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere  :: informazioni e prenotazioni
Giovanni Curreli
E-mail:giovannicurreli@yahoo.it
Telefono: 3400778698

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere :: progetto grafico
Mattia Piano –  Eggs
E-mail: hypnos.design@gmail.com
Telefono: 349/0593698


Dalla A allo Zammù :: Brain Gnu, Patagonìa e Katacrash

brain gnuCasa Lettrice Malicuvata presenta

Brain Gnu, Patagonìa e Katacrash
martedì 16 febbraio 2010
Vineria Libreria Zammù
Via Saragozza 32/a
Bologna

h. 20.30 :: Brain Gnu – Prospettiva editrice: progetto, catalogo, aperitivo
Introduce Andrea Giannasi
I libri della Collana BrainGnu sono deflagrazioni emotive, naufragi letterari, derive metropolitane. Scalpitìo di zoccoli nella savana. Tutùm tutùm. Paradosso e mutevolezza. Baratri ameni ed incantevoli, voragini vertiginose e feritoie di luce.

h. 21.30 :: Patagonìa di Dario Falconi e Katacrash di Fabrizio Gabrielli – introducono Antonio Tirelli e Grigi Bolero
Rosa e Rosario. Moglie e marito da venticinque anni.
Si regalano la Patagonia.
Il loro sogno d’amore.
Intanto tre giovanotti infottati con la doppia acca vivono la formazione deformata nel destino di una generazione degenere. Finché non arriverà il momento del fragoroso crollo. E sarà Katacrash.

interventi musicali di Simone Rossi
interventi sensoriali di Alfio Genitron