Colui che gli dei vogliono distruggere

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
Via Saragozza 32/a – Bologna
 

5 Febbraio 2009 :: h. 19.30
Gianluca Morozzi, Colui che gli dei vogliono distruggere, edizioni Guanda – introduce Alberto Sebastiani

Il nuovo romanzo di Gianluca Morozzi, a due anni dall’Abisso. Il ritorno di Kabra. Il ritorno di Elettra. Il ritorno di Shatterthunder. E la nascita di un nuovo e incredibile universo…

Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

L’ultimo parallelo di Michelangelo

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
Via Saragozza 32/a – Bologna

4feb
4 Febbraio 2009 :: 19.00
Filippo Tuena in L’ultimo parallelo di Michelangelo – introducono Antonio Tirelli e Simone Olla

Incontro pubblico tra i ghiacci di Ultimo parallelo (Rizzoli) e le voci di Michelangelo, la grande ombra (Fazi)
Sarà presente l’autore.
Quegli uomini che puntano il Sud hanno ricordi presi a schiaffi dal vento gelido. Quell’uomo solo che consuma i suoi ultimi giorni ha voci di ricordi. Un dialogo a più voci dentro gli abissi della solitudine, tra la spedizione antartica di Scott e le ombre di Michelangelo.

Filippo Tuena (Roma 1953) è autore di saggi di storia dell’arte e di romanzi. Tra i suoi libri: Tutti sognatori (Fazi, 1999), La passione dell’error mio (Fazi, 2002), Le variazioni di Reinach (Rizzoli, 2005), Ultimo parallelo (Rizzoli, 2007), Michelangelo la grande ombra (Fazi, 2008). Con Ultimo parallelo ha vinto il Premio Viareggio 2007 e il Premio Albatros 2008.
info: ftuena@yahoo.it

Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

Senza Luce

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
Via Saragozza 32/a – Bologna

copj13
27 Gennaio 2009 :: 19.30
Luigi Bernardi, Senza luce, Perdisa pop – l’autore incontra i lettori
In un paese dell’hinterland di Bologna, un anziano squilibrato si mette a sparare dalla finestra, uccide alcune persone e tiene in scacco le forze dell’ordine. A sera inoltrata, la polizia decide di passare al contrattacco e, per disorientare il folle, ordina che venga tolta l’energia elettrica all’intero circondario. In questo quadro – realmente accaduto nel giugno 2005 in un paese dell’Italia settentrionale – si sviluppa la finzione narrativa: cento minuti, quattro storie parallele, tutte segnate dalla mancanza di luce.
Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

La Donna che parlava coi morti

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
Via Saragozza 32/a – Bologna
 donna
24 Gennaio 2009 :: h. 19.30
Remo Bassini, La donna che parlava coi morti, Newton Compton Editori – introduce Francesca Bonafini

È il primo giorno di settembre, fa caldo. Nell’aria, Anna Antichi sente l’angoscia del suo fallimento esistenziale: un incubo di giornate sempre uguali da consumare in un paese troppo piccolo per i suoi sogni. Con l’anima spezzata da un grave lutto familiare, Anna è una ragazza invecchiata troppo presto e il corso degli eventi aggiungerà dolore al suo dolore.

Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

Il nuovo giorno e Les grands chemins

18 Dicembre 2008 :: h. 19.30

Andrea Caterini, Il nuovo giorno, Hacca edizioni – introduce Marcello Fois e Alcide Pierantozzi.

l_4812032cd07faab0600d4d04840c373bÈ un diario ritrovato, la più classica invenzione del romanzo nel romanzo, a fornire ad Andrea Caterini l’opportunità di narrare una storia iscrivendola in un’altra storia. Nel racconto che fa da cornice, un giovane storico dell’arte si trova a vivere una trasferta accademica. È proprio lì, nel grigiore di una qualunque camera d’albergo, che dal manoscritto fortuitamente rinvenuto esplode una vicenda di amore e morte nella quale il protagonista non può non riconoscersi.

 

ore 20.30
Cartura presenta
Les grands chemins :: mostra itinerante di sculture policrome di carta

Torna Cartura(artigiani e artisti catanesi della cartapesta) e Zammù si popola di personaggi fantastici:musicanti incartati, donne “porta-oggetto” e tanto ancora da scoprire. Durante la serata vedrete dal vivo  la magia che trasforma la carta in  scultura.
Vi aspettiamo per tuffarci tutti insieme nel mondo colorato dell’arte.

 

Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

Allegri e disperati

Dalla A allo Zammù:: Allegri e disperati
13 Novembre 2008 :: h. 19.30
allegri_disperati
Allegri e disperati – Barbera editore –
a cura di Gabriele Dadati, discutono del libro Gianluca Morozzi e Gianmichele Lisai
Ecco otto scrittori eccellenti, tanto giovani da non aver visto la nazionale di Bearzot vincere il Mondiale, con otto storie politiche perché intimissime. Otto scrittori che si prendono la responsabilità di raccontare l’Italia in cui si trovano a crescere, l’Italia piena di luci e di colori che continua a promettere quello che non può più mantenere e alla fine sembra consegnare ai giovani soltanto solitudine.

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna