Tre Io

Autore: Mario Rossi
Titolo: Tre io
Editore: Neo, Castel di Sangro (AQ) 2009
Pagine: 138

di Satya Marino

Protagonista di questo libro è la notte. Una notte tra discoteche e bar fuori mano, tra alcol e droga, tra sbronze e scopate. Una notte che per i tre protagonisti, Dante, Giulia e Andrea, diventa il tempo per cercare le soluzioni alle loro esistenze: un suicidio fallito, un tradimento da consumare, un momento per sballarsi.
Una notte, in cui tre esistenze si intrecciano, si confondono, si scontrano.
Dante ci guida in un viaggio nel suo inferno, all’interno della sua visione della società fatta di solo dolore e squallore, in cui ogni vita umana è osservata attraverso una lente che ingrandisce difetti fisici e comportamentali, senza spiragli per un’assoluzione. Dante è cinico, rassegnato, cattivo.
Poi c’è l’incontro-scontro con Giulia: una donna borghese, una desperate housewife — studi, matrimonio, figlia, famiglia — , ora alla ricerca di trasgressione.
Giulia, che inizialmente sembra l’unica che riesce a penetrare i pensieri di Dante, non diventerà la sua Beatrice, non sarà la sua guida verso un futuro di luce.
Tra queste due esistenze, si insinua quella di Andrea, giovane palestrato con aspirazioni da modello, alla ricerca perenne di sesso.
L’autore gioca con un intreccio vorticoso, volutamente confusionario delle tre storie. Il suo linguaggio è buio, a tratti oscuro e difficile atto ad immergere il lettore nei colori di queste esistenze e della vita notturna. Originale la scelta di usare tre cromature diverse, un colore per ognuno dei personaggi, che riesce a dare ordine alla narrazione.
Il finale, che si può intuire dalle prime pagine, viene messo poi in dubbio dal procedere delle vicende, per poi confermare le certezze iniziali.

***

Mario Rossi è uno pseudonimo. Uno pseudonimo ma anche un pretesto. È l’alibi perfetto. È un’entità ambigua, proteiforme. È l’uomo che potresti o non vorresti mai essere. È un elogio all’anonimato come diritto da difendere e dovere da esercitare. Poche e frammentate notizie su di lui. Alcune voci dicono che sia un giornalista ammanicato con le alte sfere, altre che sia stato parlamentare, altre ancora che sia un uomo di fede. Di certo è una personalità schiva che non ama parlare di sé, se non attraverso la propria scrittura. Per Neo Edizioni ha scritto “La bella e la bestia” nell’antologia di fiabe non più fiabe E morirono tutti felici e contenti (2008).


#6# Malicuvata e RadioMeridiano12

Radiomeriadiano 12 e SuDiGiri presentano la rubrica dedicata ai libri a cura della Casa Lettrice Malicuvata. Questa settimana Luca Moretti con Cani da rapina (Purple Press)
Martedì 17 Novembre 2009, ore 17.00
www.radiomeridiano12.com| FM 97.5


Dalla A allo Zammù :: Alberto Masala e Marcello Fois

Layout 1Dalla A allo Zammù ::  Alfabeto letterario
Alberto Masala e Marcello Fois
giovedì 5 novembre 2009, h. 21.30
Zammù
Via Saragozza 32/a – Bologna

***

Reading per voci sole divise tra sardo e italiano
gioevedì 5 novembre 2009,  h. 21.30
Alberto Masala, Alfabeto di strade (Edizioni Maestrale) – introduce Marcello Fois

IL LIBRO: Alfabeto di strade è uno scrigno di sorprese e un territorio di raffinatezze senza sussiego. Se dovessi pensare alle radici su cui si innerva questa raccolta direi: semplicità e sobrietà. Quelle qualità, cioè, che in scrittura significano affrontare il problema de visu. Viviamo in un paese che millanta di essere nutrito e corroborato dalla poesia e troppo spesso confonde la canzonetta col far versi.
(Marcello Fois)

L’AUTORE: Sardo. Vive a Bologna. Poeta e traduttore, agisce in contesto internazionale sperimentando in concerto con artisti di varie provenienze. Nella scrittura, che utilizza diverse lingue in un personale linguaggio di confine, è importante la componente dell’oralità. Su Cuncordu Bolothanesu canta i suoi testi in sardo. Fondatore di minores, movimento poetico per la dignità delle culture. Su RAI Radio3, per Storyville, ha curato le serie su Tom Waits e Allen Ginsberg. È stato direttore artistico di alcuni progetti d’arte in Europa (Berlino, Amsterdam, Salonicco, Bologna…), oggi del Progetto Asuni e Logos, centro residenziale di produzione artistica.


La conquista dello spazio e altri racconti

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
 
08042007_05015 Gennaio 2009 :: h. 19.30
Ettore Malacarne, La conquista dello spazio e altri racconti, Eumeswil edizioni – introduce Simone Olla
I palazzoni e la sua gente muovono alla conquista dello spazio: la provincia della provincia anni ottanta si svela nella contrapposizione fra speranza di autosufficienza e promessa televisiva di essere parte di un tutto: Londra e Vienna come punti di partenza e di arrivo immaginari, luoghi da osservare con distacco e da cui osservarsi con disincanto, metro per misurare la dimensione umana dell’esistenza.
 
Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

Il nuovo giorno e Les grands chemins

18 Dicembre 2008 :: h. 19.30

Andrea Caterini, Il nuovo giorno, Hacca edizioni – introduce Marcello Fois e Alcide Pierantozzi.

l_4812032cd07faab0600d4d04840c373bÈ un diario ritrovato, la più classica invenzione del romanzo nel romanzo, a fornire ad Andrea Caterini l’opportunità di narrare una storia iscrivendola in un’altra storia. Nel racconto che fa da cornice, un giovane storico dell’arte si trova a vivere una trasferta accademica. È proprio lì, nel grigiore di una qualunque camera d’albergo, che dal manoscritto fortuitamente rinvenuto esplode una vicenda di amore e morte nella quale il protagonista non può non riconoscersi.

 

ore 20.30
Cartura presenta
Les grands chemins :: mostra itinerante di sculture policrome di carta

Torna Cartura(artigiani e artisti catanesi della cartapesta) e Zammù si popola di personaggi fantastici:musicanti incartati, donne “porta-oggetto” e tanto ancora da scoprire. Durante la serata vedrete dal vivo  la magia che trasforma la carta in  scultura.
Vi aspettiamo per tuffarci tutti insieme nel mondo colorato dell’arte.

 

Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

Eliselle, Fidanzato in affitto

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
 
l_0d0ffacc109c4b6fafe3626252cd644e11 Dicembre 2008 :: h. 19.30
Eliselle, Fidanzato in affitto – Newton&Compton – introduce Marco Nardini

Cristal è una ragazza come tante: iscritta a tempo perso a Giurisprudenza (più per volere dei genitori che suo), lavora saltuariamente come copywriter ed è devotamente fidanzata da due anni con Max, nei confronti del quale si dimostra sempre ubbidiente e sottomessa.
 
Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(
caledario completo>>)
Via Saragozza 32/a – Bologna

Angelo Zabaglio e Gianluca Liguori in reading

 Dalla Azammu1811 allo Zammù :: alfabeto letterario
a cura di Zammù Libreria e Casa Lettrice Malicuvata
27 Novembre 2008 :: 19.30
Angelo Zabaglio e Gianluca Liguori in reading
Leggeranno un po’ di cose loro ed estratti dalla raccolta di poesie “Credo in un solo io” e dall’antologia di racconti lavorati a mano “Lavorare stronca”, editi da Tespi.
Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(caledario completo>>)

Via Saragozza 32/a – Bologna

Reading da La collezionista di sogni infranti

Dalla A allo Zammù:: La collezionista di sogni infranti

20 Novembre 2008 :: 19.30
 mostrablob
Reading da La collezionista di sogni infranti (Gruppo Perdisa) – letture di Barbara Baraldi e Francesca Mazzucato
Amelia non è una ragazza come tutte le altre. E neppure Marina. Entrambe nascondono un segreto. Qualcosa che è meglio non si sappia in giro. Le ha fatte incontrare la rete, quella ragnatela di voci e volti anonimi che sono l’antidoto più ricorrente alla solitudine del mondo contemporaneo.
 
Negli spazi di Zammù, tra sculture di cartapesta, vini e formaggi, una rassegna letteraria per tutti i gusti, un vero e proprio alfabeto letterario. Otto mesi in compagnia di libri e autori, reading, installazioni video, teatro.

Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
(caledario completo>>)

Via Saragozza 32/a – Bologna

“Cuori rossi” allo Zammù

Giovedì 23 Ottobre 2008 :: h. 19.30

Cristiano Armati presenta “Cuori rossi” (Newton Compton). A seguire “Tutta robba rubbata a Milano” reading per bozouki, chitarra elettrica e voce sola featuring Romano Pasquini: tra John Giorno e l’ottava rima, trenta minuti di amore, lotta e disperata periferia.
Dalla A allo Zammù :: alfabeto letterario
Via Saragozza 32/a – Bologna