Autori Vari | Attraverso passaggi

Racconti, fotografie e dialoghi che mettono l’uomo al centro della storia. Sono linguaggi diversi che coabitano, si cercano, si confrontano e si completano. È la vicenda umana che mostra e definisce il quotidiano fatto di avvenimenti, alcuni belli altri meno ma sempre autentici. È l’uomo interpretato in spazi utopici in definizione. Si tratta proprio di passaggi, ovverosia scene, fotogrammi e sintonie concentrate in un tempo in continuo divenire. È esposizione raffinata e colta di avventure, confessioni, intimità. Ecco, qui si raccontano sentimenti, emozioni, percezioni. Non ci sono mai indifferenza, negligenza, insofferenza. È la sensibilità che attraversa i tanti universi che albergano e convergono in questo annuario. È la realtà attraverso le sue fantasticherie che si pone con il gusto colto e multicolore dei suoi narratori. In quest’isola del probabile, del desiderio e del volere esistere ventuno racconti come altrettante cronache del reale mescolano allucinazioni e meraviglie, umori e passioni. È il senso della vita.

 

progetto grafico: Mattia Piano
foto di copertina: Al Careri

illustrazioni: Kain Malcovich
redazione e impaginazione: Malicuvata
pagine: 216
formato: 13×19
I edizione gennaio 2011
PDF free download

*

racconti | francesco locane dario falconi simone rossi marco mazzucchelli alfio génitron jacopo nacci  chiara reali marco montanaro elena marinelli marco visinoni fabrizio gabrielli jacopo cirillo marta casarini

fotografie | simona pinna manuela marceddu simone lisci sig mustache

dialoghi | ugo coppari sasha tsinski gianni tetti fabrizio gabrielli marta casarini gabriele dadati lorenzo mari claudio morandini antonio tirelli dario falconi


Vanni Santoni e Fabrizio Gabrielli a Passaggi per il bosco 2012

mercoledì 25 luglio 012
19H | libreria mieleamaro, via manno 88, cagliari
Vanni Santoni e Fabrizio Gabrielli | Le sforbiciate di Roberto Baggio
Ognuno di noi ha un ricordo di Roberto Baggio. Un ricordo che per vent’anni si è intrecciato alle nostre vite. Gol dopo gol. Mondiale dopo mondiale. E ognuno ha il suo Baggio. Per questo, una biografia non basta: per raccontare Baggio serve un romanzo. E servono due autori pieni di amore, per seguire le orme di Baggio da Firenze a Torino, da Milano a Bologna, da Brescia fino a Vicenza e Caldogno, dove tutto è cominciato. Questo è un viaggio alla ricerca del calciatore, dell’uomo, dell’icona, attraverso vent’anni di storia del calcio e dell’Italia.
Ma non di soli Baggio, è fatta una squadra. Ci sono i campioni. E ci sono i gregari. Gli outsider. I borderliners. I protagonisti di Sforbiciate.
Ogni sforbiciata è la narrazione di incroci imprevisti e imprevedibili, giocate inaudite, retroscena inediti.
Centravanti che segnano goal di tacco ai derby, crist’in croce che sembrano voler parare i peccati del mondo, partigiani che sanno già come giocare la palla prim´ancora che gli arrivi tra i piedi.
Epopee popolari intagliate sulla traversa, rovesciate dettate e dittatori rovesciati, prodezze da fuori area e assolo di Django Reinhardt, pennellate di Dalì e Gauguin, cori da stadio con la voce acuta di Caterinetta Lescano, le mirabìlie del calcio negli occhi vispi di Gagarin e in quelli tristi di Pertini prima d’essere deportato a Santo Stefano.
Narrazioni in cui la vera protagonista è l’umanità tutta, con le sue mille sfaccettature, i suoi mille caratteri diversi, miscelati da quell’unica passione capace ancora di trasformare una vita in leggenda.

Vanni Santoni e Matteo Salimbeni, L’ascensione di Roberto Baggio (Mattioli 1885)
Fabrizio Gabrielli, Sforbiciate (Piano B edizioni)
Introduce: Gianni Zanata


quarto giro a bologna

oggi siamo da zammù – sai che novità – con la quarta edizione di alfabeto letterario.
e simone rossi presenta il suo terzo libro.

anche il primo l’ha presentato da zammù. quel giorno aveva i pantaloni di nonno tonino, e c’era la musica e il violino, ti ricordi il violino di quel giorno? sì, anche il flauto mi ricordo, marta.
marta che poi si è sbriciolata ed è diventata un libro, il secondo.
il terzo è croccantissima. in epub qui.
e stasera elena marinelli lo legge a bologna, farabegoli lo disegna dal vivo, e bicio e lubitch se lo suonano, il libro.
e mi faranno barigada. eja.


giovedì 6 ottobre 2011
| h. 21.30

zammù vineria libreria caffetteria
via saragozza, 32/a
bologna

[seguirà calendario completo.]


Passaggi per il bosco 2011 | il programma

La terza edizione di Passaggi per il bosco – festival di narrazioni e musiche a cura di Gruppo Opìfice – si svolgerà tra Cagliari e Aritzo, dal 23 al 28 agosto 2011. Dopo i primi quattro giorni cagliaritani di presentazioni librarie, letture, laboratori, concerti, esposizioni, la manifestazione letteraria opificista prenderà la via del bosco attraversando le strade e le piazze del paese barbaricino.

martedì 23 agosto 011
h. 21 | cafè barcellona, via barcellona 84, cagliari
passaggi per il bosco numero tre: apertura

Esiste il fine sociale?
Dal virtuale al reale per condividere un segno e trasformarlo di reciprocità.
Dalla rete al luogo per condividere le forme del fine sociale.
Come si manifesta il fine sociale?
Dove si manifesta il fine sociale?
Esiste il fine sociale?
narrazioni musicate a cura di casa lettrice malicuvata
voci e narrazioni di: simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, primavera contu, massimo spiga, mauro tetti, alessandro ansuini, valentina picciau
musiche di: fabrizio bicio chinaglia, cugino lubitch, nicola pedroni

mercoledì 24 agosto 011
h. 19.00 | libreria mieleamaro, via manno 88, cagliari
Savina Dolores Massa, Mia figlia follia, Maestrale

Maddalenina, in testa un ridicolo fiocco rosa, vive emarginata in un paesino, col sostegno economico della pensione d’invalidità “per matti”. Alle nove del mattino, nel giorno del suo cinquantesimo compleanno, l’orologio a cucù della camera da letto le dà una risposta tanto attesa, tre nomi: Graziano Lucente, Quirico Malannata, Rocco delle Spezie. Ora Maddalenina sa. Adesso può finalmente realizzare il suo progetto di vita: mettere al mondo una bambina. L’approccio ai tre futuri improbabili mariti non sarà privo di peripezie, fra regolari sparizioni di ceri votivi dalla chiesa, il barbiere di paese indeciso se scacciare la matta o servirla, la vecchia e guaritrice muta Maria Carta (malgrado tutto eletta a confidente). Intanto la pancia inspiegabilmente si gonfia e un sogno, forse, prende letteralmente forma.
Introducono: Marta Casarini, Ornella Demuru e Gianni Stocchino

h. 22.00 | cafè barcellona, via barcellona 84, cagliari
simone rossi, croccantissima

Tabacco formaggio pomodori insalata zucchero caffè biscotti vino rosso acqua spaghetti uova zucchine: ogni tanto Marta si fa un elenco mentale delle sostanze che ha assunto nelle ultime quindici diciotto ore e sembra sempre una lista della spesa, tipo due tre euro di roba, una volta ha fatto il conto preciso e venivano due euro e settanta. No, non è vero: Marta non ha mai fatto un conto preciso in vita sua.
musiche di: cugino lubitch e fabrizio bicio chinaglia


giovedì 25 agosto 011
h. 17.00 | Lamerti LAB, via lanusei 7, cagliari
Mentre russo a più non posso sogno un osso tutto rosso

laboratorio di narrazione illustrata a cura di Elena Marinelli e Luca Congia
Parole e segni colorati che il gioco tradurrà in storie
Il laboratorio è destinato a bambini in età scolare dai 7 agli 11 anni. Il numero massimo delle iscrizioni al laboratorio è di 15 bambini.
Costo laboratorio: 12 euro
Iscrizioni
mail: malicuvata@gmail.com
tel: 3400778698

h. 20.00 | cafè barcellona, via barcellona 84, cagliari
fabrizio pittalis, molto spiacenti sir

a cura di caucaso factory, malicuvata, voici la bombe
letture di: alessandro ansuini, carlo palizzi, amilga quasino

h. 22.00 | cafè barcellona, via barcellona 84, cagliari
elena marinelli, la centoventotto rossa

Rec.
Un registratore nero da trentanove e novantanove in offerta ascolta persone, baci, grida, bambini, nonni e sorrisi, macchine, vetri, lacrime e addii; arriva a Capo del Mondo e nel garage di un meccanico e sui lividi di una ragazza. Come una trottola gira e volta e gira e volta e devi solo schiacciare il tasto rosso e aspettare che il mondo si faccia assorbire.
Stop.
Play.
musiche di: cugino lubitch e fabrizio bicio chinaglia

venerdì 26 agosto 011
h. 19.00 | libreria mieleamaro, via manno 88, cagliari
Alessandro de Roma, Quando tutto tace, Bompiani

Se un romanzo è un edificio a più piani, che succede la volta in cui un autore scopre di aver perso le chiavi del portone? O meglio, quando capisce che, ad avergliele rubate, è stato uno dei suoi personaggi? È questa la miccia che innesca “Quando tutto tace”. Qualche riga, e il buffo angelo caratteriale spedito a salvare dal suicidio una celebrità dello show business caduta in disgrazia – chiede conto all’autore del suo ruolo e delle sue azioni. È l’impasse di qualche pagina che, a poco a poco, squarcia il sipario delle apparenze, aprendo a un cammino doloroso verso la verità.
Introducono: Carlo Schiavo e Massimo Spiga

h. 22.00 | cafè barcellona, via barcellona 84, cagliari
circus delire: letture pubbliche malicuvate

racconti di: simone rossi, valentina picciau, alfio génitron, elena marinelli, dario falconi, marta casarini, primavera contu, fabrizio gabrielli, alessandro ansuini
musiche di: cugino lubitch, fabrizio bicio chinaglia, nicola pedroni

[a seguire]
Guido Catalano in reading
da La donna che si baciava con i lupi (LeBolleBlu edizioni)

sabato 27 agosto 011
cagliari – aritzo: carovana per il bosco

h. 10.00 | ritrovo in piazza bachis sulis (già piazza yenne), cagliari
h. 10.30 | (a) passaggi per il bosco: condividi l’auto allo stesso modo
info e prenotazioni redazioneopifice@gmail.com | 3400778698

h. 17.00 | Parco Pastissu, Aritzo
Chi era Bachis?

Laboratorio di narrazione illustrata a cura di Elena Marinelli e Luca Congia
Parole e segni colorati che il gioco tradurrà in storie
[prima parte]
Il laboratorio è destinato a bambini in età scolare dai 7 agli 11 anni. Il numero massimo delle iscrizioni al laboratorio è di 15 bambini.
Iscrizioni
mail: malicuvata@gmail.com
tel: 3400778698

h. 19.30 | Fontana Is Alinos, Aritzo
fabrizio pittalis, molto spiacenti sir

a cura di caucaso factory, malicuvata, voici la bombe
letture di: alessandro ansuini, stranos elementos, carlo palizzi, amilga quasino

h. 20.00 |Fontana Is Alinos, Aritzo
circus delire: letture pubbliche malicuvate

racconti di: simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, dario falconi, primavera contu, marta casarini, valentina picciau, alessandro ansuini, mauro tetti, fabrizio gabrielli
musiche di: cugino lubitch, fabrizio bicio chinaglia, nicola pedroni

domenica 28 agosto 011
h. 11.00 | Parco Pastissu, Aritzo
Chi era Bachis?

Laboratorio di narrazione illustrata a cura di Elena Marinelli e Luca Congia
Parole e segni colorati che il gioco tradurrà in storie
[seconda parte]
Il laboratorio è destinato a bambini in età scolare dai 7 agli 11 anni. Il numero massimo delle iscrizioni al laboratorio è di 15 bambini.
Iscrizioni
mail: malicuvata@gmail.com
tel: 3400778698

h. 16.00 | Funtana ‘e Zialbara, Aritzo
identità, indipendenza, indipendentismo

strumenti e forme di narrazione e traduzione popolare
Il popolo necessita di narrazioni per farsi popolo, di narrazioni condivise, partecipate e non subite. La mediatizzazione dell’epoca che viviamo si nutre di narrazione e nutre la necessaria narrazione popolare. Basta il medium a farci popolo?
laboratorio di metapolitica a cura di gruppo opìfice e franciscu sedda

h. 19.00 | Pratza ‘e Antoni Sau, Aritzo
Fantasticu puzone: mosaico discorsivo di un poeta bandito

O di come la tradizione orale sconfisse la censura del potere.
Il verso entrava nell’orecchio e si attaccava alla memoria e gocciolava di tanto in tanto fino allo stomaco attraversando il cuore; c’era chi cantava una strofa o un componimento tutto intero, chi ricordava i suoi capelli e il viso pulito, le sue vesti e il suo cavallo.
Ascoltare e trascrivere fu il mosaico che consegnai alle mie genti.
di e con simone olla e valentina picciau
musiche: coro bachis sulis di aritzo

h. 21.00 | Pratza ‘e Antoni Sau, Aritzo
Guido Catalano in reading

da La donna che si baciava con i lupi (LeBolleBlu edizioni)
La donna che si baciava con i lupi è una raccolta di cinquantuno poesie, che gravitano intorno a tematiche differenti e a una ricca e variopinta galleria di personaggi. Sentimenti reali, quotidiani e vicini a ciascuno di noi sono tradotti in un mondo surreale, in cui si sorride su ogni aspetto della vita, si guarda con ironia ad ogni piccolo incidente.

\\\

Gruppo Opìfice | nasce a Cagliari nel 2002 con l’obiettivo di coniugare pensiero e azione nella pratica metapolitica. Letteratura, filosofia politica, musica, cinema, arte sono gli ambiti di intervento che gli opificisti hanno esplorato in questi anni. Tutti esplosi (Giulio Perrone editore, 2007) è la prima pubblicazione; Racconti di periferie (Malicuvata, 2010) è la seconda; Non volere è potere (Autoproduzione 2010) è la terza pubblicazione. Da tre anni Gruppo Opìfice cura il festival di narrazioni Passaggi per il bosco.
Il sito internet è: opifice.it

Savina Dolores Massa | nasce e vive in Oristano. Da alcuni anni scrittrice a tempo pieno. È attiva, con l’Associazione pARTIcORali, nell’organizzazione di eventi culturali. Con il musicista jazz Gianfranco Fedele e con l’attore Alessandro Melis ha fondato recentemente la compagnia di spettacolo Hanife Ana. Con il romanzo Undici è giunta nella rosa dei finalisti al Premio Calvino 2006. Nel 2010 è uscito il suo ultimo libro Mia figlia follia (Maestrale). Il suo sito personale è: savinadoloresmassa.splinder.com

Marta Casarini | nasce nel 1984 a Bentivoglio, poi scrive.
Nel 2006 vince il corso di scrittura “Coop for words”, nel 2008 segue il corso di scrittura creativa di Marcello Fois a Bologna, poi scrive e legge un sacco. Nel 2009 escono il suo primo romanzo, Nina Nihil giù per terra, e il racconto Nam Myoho Renge Kyo pubblicati dalla casa editrice Voras. Collabora con Fernandel e la Casa Lettrice Malicuvata, dunque scrive.
Il suo sito internet è: soulproudchoppa.blogspot.com

Alessandro de Roma | nato in Sardegna nel 1970, oggi vive in Francia. Ha esordito per il Maestrale nel 2007 con Vita e morte di Ludovico Lauter (Premio Dessì, Premio Vigevano Opera Prima, finalista premio Viareggio); ora pubblicato in Francia per Gallimard. Nel 2008 ha pubblicato il romanzo La fine dei giorni (Libro del mese degli ascoltatori della trasmissione di Radio Tre Fahrenheit). Nel giugno 2010 è uscito il romanzo Il primo passo nel bosco (Il maestrale). Quando tutto tace (Bompiani) è il suo ultimo romanzo.
Il suo sito internet è: alessandroderoma.com

Guido Catalano | Nel 2000 pubblica il suo primo libro I cani hanno sempre ragione (Seed). 
Nel 2003 pubblica il suo secondo libro Sono un poeta, cara (Seed) la cui prefazione è curata da Roberto “Freak” Antoni, leader del gruppo rock demenziale “Skiantos”, con il quale inizia una collaborazione che lo porta ad esibirsi in serate di cabaret a Bologna e in altre località italiane. Nel 2006 esce il CD Sbronzi all’alba senza sigarette (Tremannaje Productions) con musiche di Gattico & Suzuki. Nel 2007 esce Motosega (Seed), il suo terzo libro di poesie.
La donna che si baciava con i lupi (LeBolleBlu edizioni) è la sua ultima pubblicazione.
il suo sito internet è: guidocatalano.it

Franciscu Sedda (Carloforte, 1976) | Docente di Semiotica presso l’Università “Tor Vergata” di Roma è anche vicepresidente dell’AISS – Associazione Italiana di Studi Semiotici. Ha pubblicato Tradurre la tradizione. Sardegna: su ballu, i corpi, la cultura (Meltemi, 2003), La vera storia della bandiera dei sardi (Condaghes, 2007), e l’ultimo I sardi sono capaci di amare. Coscienza e futuro di una nazione (Kita, 2010).
Ideatore dell’indipendentismo moderno – nonviolento, non nazionalista e non sardista – conclusasi l’esperienza con il movimento politico indipendentista iRS, che aveva contribuito a fondare nel 2003, Franciscu Sedda, nel 2011, è stato fra i costituenti di ProgReS – Progetu Repùblica de Sardigna.
Il suo sito internet, a metà tra un diario e un magazine, è: franciscusedda.splinder.com

Massimo Spiga | scrive romanzi, storie brevi, sceneggiature per fumetto ed, in generale, tutte le forme di comunicazione scritta che gli permettono di partecipare all’epoca in cui vive. In passato ha contribuito alla traduzione di videogiochi di successo mondiale come L.A. Noire e Red Dead Redemption per la Rockstar Games, ha co-fondato la casa editrice online Hybris Comics, collaborato alla rivista di cinema Teorema, si è impegnato in svariati altri progetti in cui la cultura e la tecnologia si incontrano e si alimentano a vicenda.
Tra le sue opere: Quel fottuto coniglietto giallo (Astra, 2001), Made in Italy: L’Infame (Hybris Comics, 2006), Hybris Jam (Hybris Comics, 2006), Freak III (SIE/Mimesis, 2007), Favole (EF, 2009), Backstage (Freebooks, 2010), il racconto Notte dell’Avvenire in Nyx (Arkadia, 2011), Bubble Shock vol.1 (Cagliostro, 2011). Tutti i suoi fumetti sono in corso di ripubblicazione per iPad grazie alla MeLeto Softwarehouse.

Luca Congia | ha la passione per il disegno, l’illustrazione, il fumetto, il ritratto e per James Joyce. Disegna soprattutto buffi personaggi dalla testa grande. Ultimamente si dedica anche alla scrittura di filastrocche illustrate.
Il suo sito internet è: lucacongia.it

Elena Marinelli | quando scrive è Osvaldo. O Teresa, dipende. Suonerebbe il contrabbasso, ma non riesce ad abbracciarlo. Fa delle gran ciambelle, sta sempre su internet e dicono sia piuttosto brava a leggere ad alta voce. Dorme sempre vicino alla porta. Il suo primo libro si chiama La centoventotto rossa.
È presente nel volume Racconti di periferie e altri racconti (di periferie) (Malicuvata, 2010) con il racconto Caro Osvaldo.
Abita qui: elenamarinelli.it

Simone Rossi | laureato in Semiotica a Bologna, è uno scrittore a cui piace suonare. Il suo primo libro si chiama La luna è girata strana (Zandegù, 2008). Il suo secondo libro si chiama sbriciolu(na)glio e gliel’ha pubblicato suo cugino. Scrive su Finzioni fin dal numero zero. Tuffa i biscotti nell’acqua.
È presente nel volume Racconti di periferie e altri racconti (di periferie) (Malicuvata, 2010) con il racconto Abbandono Oblio Deserto.
Il suo ultimo libro è croccantissima, e gliel’ha pubblicato nuovamente il cugino.
Ha un sito, come tutti: simone-rossi.it

\\\

accoglienza aritzese 27 e 28 agosto
informaritzo@tiscali.it

HOTEL SA MUVARA
via Kennedy – 08031 Aritzo (NU)
tel. 0784 629336 – 0784 628015 fax 0784 629433
web: www.samuvarahotel.com – email: samuvara@tiscali.it

HOTEL LA CAPANNINA
via Maxia, 60 – 08031 Aritzo (NU)
tel. / fax 0784 629121 – cell. 349 1273494
web: www.hotelcapannina.net – email: alessiomanca@hotmail.it

HOTEL CASTELLO
corso Umberto, 159 – 08031 Aritzo (NU)
tel. / fax 0784 629517 – cell. 329 9745288
web:www.hotelcastelloaritzo.com – email: hotelcastelloaritzo@virgilio.it

HOTEL MODERNO
via Kennedy, 6 – 08031 Aritzo (NU)
tel. 0784 629229 fax 0784 629229
web: www.hotelmodernoaritzo.it – email: matteocioby@alice.it

AGRITURISMO ARADONÌ
Località Aradonì – 08031 Aritzo (NU)
tel. 0784 629786 cell. 329 8826809
web: www.aradoni.it – email: aradoni@tiscali.it

AFFITTACAMERE CHALET SU FOXILE
viale Kennedy, 10 – loc. Gidilau – 08031 Aritzo (NU)
tel. 0784 629251 – 338 1405558
fax 0784 629251
web: www.sufoxile.it – email: info@sufoxile.it

B&B IS ALINOS
via Is Alinos, 17 – 08031 Aritzo (NU)
tel. 0784 629130 – 333 8988090
web: www.bbisalinos.it – email: sebastiano.orr@alice.it

B&B LA BAITA
via Bigna e Marriccu, 4 – loc. Sant’Antonio –
08031 Aritzo (NU)
tel. 338 2484172 – 3271277738
web: www.labaita.org – email: labaitaaritzo@yahoo.it

B&B di ANTONIETTA CALLEDDA
via A. Maxia, 36 – 08031 Aritzo (NU)
tel. 0784 629565 – 0784 629115

B&B AL RIFUGIO
via Nuova, 2 – 08031 Aritzo (NU)
cell. 333 6290747 – 331 3064890
web: http://web.tiscali.it/alrifugio
e-mail: alrifugioaritzo@tiscali.it

\\\

collaborazioni
casa lettrice malicuvata – bologna
circolo dei lettori miele amaro – cagliari
cucumeo – cagliari
dogon review – cagliari
eventos in aritzo – aritzo
cafè barcellona – cagliari
caucaso factory – bologna
voici la bombe – bologna
lamerti LAB – cagliari
amici di viviana – cagliari
circolo d’arti – cagliari
libreria mieleamaro – cagliari
spazi indecisi – forlì
*

redazioneopifice@gmail.com
3400778698


Malazeni [un piccolo rumore ogni giorno]

venerdì 11 febbraio

20 | circus delire – attraverso passaggi di periferie

letture da Racconti di periferie (malicuvata, 2010) e Attraverso passaggi (malicuvata, 2011)

racconti: fabrizio gabrielli, simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, marco mazzucchelli, chiara reali, francesco locane, jacopo nacci, marta casarini

musiche: simone rossi e fabrizio bicio chinaglia

21 | cucine povere del mondo

domenica 13 febbraio

17 | Apertura

18 | cinemalazeni | 2010 – un documentario di Mario Genevini

2010 è un documentario di creazione che ha per tema il futuro e si presenta come un viaggio/indagine per cercare (nel presente) i germogli di ciò che sarà, e per trovare un’immagine simbolica, la propria immagine interiore del futuro.

Lungo il tragitto abbiamo incontrato lo scrittore italiano Giorgio Vasta, che ci ha parlato delle narrazioni e del loro potere di pre-visione, l’antropologa e pittrice Roberta Ragona sul movimento della Decrescita, e ancora sui problemi del diritto d’autore e sui meccanismi della cultura. Martina Corradi e Patrick Aleotti ci hanno raccontato come vestiremo le prossime stagioni e infine Cristine ci ha parlato del luogo in cui vive: Solar City, quartiere di Linz, Austria, che esiste da soli cinque anni ed è una delle più importanti esperienze architettoniche nel campo della bioedilizia e sul concetto di casa attiva.

Interventi di: Mario Genevini e Roberta Ragona

20 | apericinema | collettivomostudio

Displaced Manifesto

è solo attraverso il ribaltamento della definizione di senso comune che si può cercare di dare forma a una condizione che per sua stessa natura è contraddistinta dall’imprevedibilità.

2010 collettivomostudio

I due del piano di sopra

ispirato all’immaginazione surrealista di Ciprì e Maresco, il cortometraggio è composto da 4 mini episodi: ansia, io, attesa e verità svelate.

2008 collettivomostudio

Live I due del piano di sopra

21 | cucine povere del mondo


Circus Delire: Attraverso passaggi di periferie

venerdì 11 febbraio
malazeni , via mascarella, 84/d – bologna
20 | circus delire: attraverso passaggi di periferie


letture da Racconti di periferie (malicuvata, 2010) e Attraverso passaggi (malicuvata, 2011)
racconti di: fabrizio gabrielli, simone rossi, dario falconi, alfio génitron, marco visinoni, elena marinelli, chiara reali, marco mazzucchelli, francesco locane, marta casarini, jacopo nacci
musiche di: simone rossi e fabrizio bicio chinaglia

 

sabato 12 febbraio h. 18.00

la cité – libreriacafé, borgo san frediano, 20r – firenze
circus delire: attraverso passaggi di periferie


letture da Racconti di periferie (malicuvata, 2010) e Attraverso passaggi (malicuvata, 2011)
racconti di: fabrizio gabrielli, dario falconi, simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, chiara reali, marta casarini
musiche di: simone rossi e fabrizio bicio chinaglia
incursioni avanguardiste e live painting: collettivomensa

 

Racconti di periferie è il progetto letterario di Gruppo Opìfice legato al festival di lettere Passaggi per il bosco, svoltosi a Cagliari nel 2009. Abbandono, Oblio, Deserto. Tutto da farsi per poi ritornare, passare al bosco attraverso racconti di periferie (abbandonate e desertiche).

Attraverso passaggi è l’annuario di Casa Lettrice Malicuvata: racconti, dialoghi, fotografie, illustrazioni, elaborazioni grafiche, linguaggi che coabitano, si cercano, si confrontano e si completano. è la vicenda umana che mostra e definisce il quotidiano fatto di avvenimenti, l’uomo interpretato in spazi utopici in definizione.


15eVENTI – il malazeniLAB

malazeni
cartura
malicuvata
presentano

15eVENTI
il malazeniLAB

[un piccolo rumore ogni giorno]
caffè racconti the film aperitivo fumetti cena musica
caffè riviste the teatro aperitivo marionette cena laboratori
caffè cucine povere the fotografia aperitivo cambiolibro cena rumori

mercoledì 15 dicembre 010
h. 17 | prove con the

h. 19 | aperitivo malazeni

h. 20 | circus delire: attraverso passaggi di periferie

letture da Racconti di periferie (2010) e Attraverso passaggi (2011)
racconti di: dario falconi, simone rossi, alfio génitron, elena marinelli, chiara reali, marta casarini, marco montanaro, jacopo cirillo, fabrizio gabrielli, marco visinoni

letture di: massimiliano chiamenti, carlo palizzi, elena marinelli, chiara reali, marta casarini
musiche di: simone rossi

h. 21 | cucine povere del mondo

via mascarella, 84/d
bologna
malazenilab@gmail.com


Passaggi per il bosco 010 :: il programma

non volere è potere
(ri)conoscersi nell’altro da sé, nel luogo e financo nel ruolo
ipotizzare una volontà negativa e farne impero interiore

*

passaggi per il bosco010 | non volere è potere
programma


mercoledì 28 luglio 010
canone inverso – cagliari | h. 22.00
Dal bosco alla periferia: racconti, illustrazioni, musiche

letture pubbliche dal libro Racconti di periferie (Casa Lettrice Malicuvata) a cura di Gruppo Opìfice
racconti di: simone rossi, aventino loi, elena marinelli, ugo coppari, dario falconi
musiche di: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

giovedì 29 luglio 010
libreria mieleamaro – cagliari | h. 19.00
Fabrizio Gabrielli, Katacrash, Prospettiva editrice – Brain gnu

Tra assessorucoli e sindachetti dal pugno di ferro e gilet di paillettes, madri prone al decoupage, concupibili profe di francese ed arrembaggi all’hiphoppica arma bianca, joints e varani di Komodo custoditi in teca, innamoramenti, tradimenti, milioni di topi e vendette servite tutt’altro che fredde, tre giovanotti infottati con la doppia acca vivono la formazione deformata nel destino di una generazione degenere. Finché non arriverà il momento del fragoroso crollo. Fin quando non sarà Katacrash.
introducono: elena marinelli e grigi bolero
musiche: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)

canone inverso – cagliari |  h. 22.00
simone rossi, sbriciolu(na)glio

un raccolto postumo. un piccolo caso editoriale. ma anche no. dentro c’è cugino Lubitch, Angie, Gianluca, gli elefanti, le patate, i cani, Bartulò, Skip James, due ladri, Antonin Artaud, Tom Waits, Johnny Cash, una che fuma, una con due tette così, una senza due dita, i Radiohead, Bill Evans, l’aceto, la luna.
musiche: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

venerdì 30 luglio 010
libreria mieleamaro – cagliari | h. 19.00
Mobilità del luogo. Solo due libri a confronto

Ugo Coppari, Limbo mobile, Morlacchi editore
Siamo morti bambini e, cosa ancora più angosciante, siamo morti colpevoli. Si diceva che le anime morte bambine galleggino in questo limbo, e che non possano accedere al paradiso perché non avendo avuto il tempo e la possibilità di espiare i propri peccati nel proprio percorso di vita, sono rimasti macchiati per l’eternità. E tutto ciò ha dell’incredibile: come se venissi arrestato ancor prima di tentare una rapina. E magari solo perché avevo un passamontagna in auto. E se ti dico che in realtà faceva solo freddo?
Marco Visinoni, Apocalypse wow, Unibook.com
Apocalypse wow è un intreccio di nove storie unite dal filo conduttore della Fine. Fine non solo come morte, ma come ora decisiva per rialzarsi o crollare definitivamente. Mi piace scrivere di qualcuno che si trova alle prese con l’ultim’ora: in Apocalypse Wow c’è chi lotta per sopravvivere e c’è chi scivola nel baratro.
Introduce: Gualtiero Onìda

canone inverso – cagliari | h. 22.00
Bolero costretto
sono io a pensare, no; sono io a parlare, no; sono io a decidere, no. obbligati a seguire una direzione con gli occhi bassi sui passi. obbligati financo (d)a una direzione obliqua.

di e con Carlo Palizzi e Simone Rossi
musiche di: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

sabato 31 luglio 010
libreria mieleamaro – cagliari | h. 19.00
Gianni Tetti, I cani là fuori, Neo edizioni

È la fame di un’umanità che non riesce a far tacere la propria parte selvaggia, animale. Vite sospese in un mondo in cui gli uomini appaiono come lupi, come predatori e prede, come cacciatori e cacciati. Le voci dei personaggi sono latrati che si alzano dagli angoli intimi e nascosti di una città che non ha nome, in un’armonia che è insieme buia e accecante. I cani là fuori parla di tutto questo e dice che Gianni Tetti è un narratore puro, di quelli difficili da trovare.
introducono: giovanni curreli e fabrizio gabrielli

stentadì – quartucciu | h. 22.00
Proiezione del video Il bosco di Alessandro Sanna (regia di Damiano Agosti, musiche Elisha Gray) prodotto da Leopoldo Bloom

cena fredda: 10 euro a persona
cena fredda + libro (racconti di periferie o quaderno di opìfice): 15 euro
posti disponibili: 20
a seguire
Dal bosco alla periferia: racconti, illustrazioni, musiche
Acustiche letture sottovoce da Racconti di periferie (Casa Lettrice Malicuvata) a cura di Gruppo Opìfice

racconti di: marco visinoni, fabio medda, gianluca morozzi, gianni usai, gianfranco franchi, simone rossi
musiche di: cugino lubitch (xilofono, clarinetto, chitarra, ukulele) e fabrizio chinaglia (contrabbasso)
illustrazioni live di Luca Congia

domenica 1 agosto 010
stentadì – quartucciu | h. 18.00
Il mio dire. Dialogo sulla poesia a cura di Alberto Masala

costo laboratorio a persona: 10 euro
posti disponibili 12

stentadì – quartucciu | h. 21.00
cena fredda + reading: 10 euro
cena fredda + reading + libro (racconti di periferie o quaderno di opifice): 15 euro
posti disponibili: 20

stentadì – quartucciu | h. 22.00
reading di Alberto Masala da Alfabeto di strade (Maestrale)

Alfabeto di strade è uno scrigno di sorprese e un territorio di raffinatezze senza sussiego. Se dovessi pensare alle radici su cui si innerva questa raccolta direi: semplicità e sobrietà. Quelle qualità, cioè, che in scrittura significano affrontare il problema de visu. Viviamo in un paese che millanta di essere nutrito e corroborato dalla poesia e troppo spesso confonde la canzonetta col far versi. [Marcello Fois]
illustrazioni live di Luca Congia

*

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere :: luoghi
canone inverso, via sant’alenixedda 111, galleria ormus – cagliari
libreria mieleamaro, via manno 88 – cagliari
stentadì, via antonio ballero 13 – quartucciu

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere :: collaborazioni
malicuvata – bologna
dogon – review
stentadì – quartucciu
libreria mieleamaro – cagliari
canone inverso – cagliari
amici di viviana – cagliari

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere  :: informazioni e prenotazioni
Giovanni Curreli
E-mail:giovannicurreli@yahoo.it
Telefono: 3400778698

Passaggi per il bosco010 | non volere è potere :: progetto grafico
Mattia Piano –  Eggs
E-mail: hypnos.design@gmail.com
Telefono: 349/0593698